In un mercatino dell’antiquariato…

Genova. Giorno di Pasqua. Palazzo Ducale.
Cielo terso e brezza leggera. Io e Michela avevamo appena comprato i biglietti per la mostra di Picasso e per quella fotografica di “Salcasso”. (Scherzo. Un fotografo ungherese molto noto… ai fotografi ed alla Michi).
Prima di salire l’ampia scalinata di Palazzo Ducale vengo atratto dalle bancarelle del mercato dell’antiquaruato cittadino. Le cose vissute mi incuriosicono sempre, visto che mi piace rovistare in giro con gli occhi alla ricerca di particolarità, ma l’antiquariato è fatto soprattutto per chi si alza presto la mattina e trova i pezzi migliori. Perciò a me rimangono la briscola o il Tetris. Eppure una bancarella mi attrae. Ci sono due piccoli “libretti” antichi che occhieggiano tra la varia mercanzia e tristissime bambole di porcellana con lo sguardo feroce. Sono due breviari d’epoca, magari non la stessa epoca di Don Abbondio, ma sicuramente precedenti a quella di Don Camillo. Apro il primo. 1924. Il secondo 1899. Il titolo del primo mi ha strappato subito un sorriso, visto il weekend. O non-weekend. Ora i due piccoli amici sono qui con me, ma in foto, ve ne presento uno. Guarda a volte il caso… ma io al caso non ci credo. Mai.

DSCN0856

5 pensieri riguardo “In un mercatino dell’antiquariato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...