Il rumore del mare – Finale 2

Non vuole dirmi come si chiama ed io mi ostino a chiamarlo amore è evidente che ho il cervello in pappa, troppe cose in troppo poco tempo.
Eppure mi sento protetta, lui forse è quello giusto…..o forse no….diventa difficile a questo punto riconoscere la finzione dalla realtà.
Lo yacht al largo inizia a prendere forme e colori strani, anche il cielo si deforma, la spiaggia tutto si muove e cambia come le forme dentro una pozzanghera dopo che ci hai buttato un sasso.
All’improvviso tutto si fa nero e resta un solo punto luminoso in centro al mio sguardo, lo fisso e lo osservo.
“oh cazzo sto morendo…..è il tunnel….no no no”
Poi d’improvviso il puntino bianco esplode in una luce accecante, chiudo gli occhi, li stringo più forte che posso, tutt’attorno prima il silenzio poi una voce lontana, confusa, piano piano riapro gli occhi, Michele è ancora qui davanti a me e c’è anche il mare, la spiaggia, lo yacht, il sole e sembra essere una giornata magnifica, una giornata al mare come tante altre, lui mi fissa e mi chiede se sto bene.
“Ehi Francy ci sei?”
“Si si, ci sono ma cosa è successo?”
“Ammazza che botta che t’ha tirato sta pasticca”
“Che pasticca?”
“Ma non ricordi nulla?”
“Di cosa parli…??”
“ahahah…ieri sera siamo venuti a camminare in spiaggia e ci siamo fumati due cannette, poi è passato quel tizio che ci ha venduto un paio di pasticche promettendoci viaggi incredibili, qualche minuto dopo io sono finito dentro ad un party con donne nude, alcolici come se piovesse, era un allucinogeno capisci? mi sono svegliato un’oretta fa…tu continuavi a dormire ma ti agitavi e mugulavi di continuo, sembravi turbata”
“oh mio dio, ma è possibile che siamo stati cosi coglioni da prendere delle pasticche da uno sconosciuto? io ero in guerra, tu mi hai fottuto i soldi, i giapponesi…”
“Ma di che parli?”
“Niente niente lascia stare.”
“Sei bellissima, anche mentre dormi”
“Vieni dammi un bacio”


CORRIERE DELL’ADRIATICO
Misteriosa morte di una coppia ieri sul litorale, esplosa presumibilmente su una mina antiuomo di fabbricazione giapponese.
La coppia sembrerebbe essersi appartata ed essere improvvisamente saltata per aria su una mina antiuomo mentre consumava un rapporto sessuale, un gruppo di ragazzi che girovagava per la spiaggia a fare la macabra scoperta.

Sul giornale una foto del luogo ed in sottofondo, al largo…uno yacht.

5 pensieri riguardo “Il rumore del mare – Finale 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...